Eco-personal coaching TM

lavoro

Senti che il tuo stile di vita non ti soddisfa più?

Vorresti dedicare tempo a comprendere come adottare uno stile di vita che ti faccia sentire di 'sprecare meno' e non solo in termini di risorse materiali?

Vuoi cambiare il tuo sguardo sul mondo ma non ti senti ancora pronto a fare un percorso di gruppo?

Preferisci un 'lavoro' personalizzato tagliato su misura per per te?

Per chi, prima o in alternativa a una esperienza di gruppo, desidera essere affiancato individualmente o a livello familiare nella ricerca e adozione di uno stile di vita personale più sostenibile e soddisfacente, Spazi dell'anima, con il supporto della professioniste di Bottega filosofica, offre un servizio di consulenza e di coaching specifico, l'Eco-personal coachingTM, che è stato possibile concepire coniugando le competenze proprie di Bottega Filosofica nei diversi ambiti della consulenza, del coaching e del counseling individuale con quelle dell'Ecoliteracy acquisite da alcune di noi attraverso la pertecipazione a percorsi formativi specifici presso lo Schumacher College in Gran Bretagna.

Si tratta di una opportunità molto individualizzata in cui il percorso di apprendimento viene

con l'interlocutore sulla base dei suoi desideri di tras-formazione e realizzato insieme nei tempi e nei modi condivisi.

A grandi linee il percorso può essere idealmente suddiviso in 5 fasi:   

  1. Chiarificare il contesto, definire l'obiettivo e le risorse a disposizione. E' una fase di conoscenza reciproca, di condivisione dei "principi primi" per un cambiamento radicale e di esplorazione di una vasta gamma di approcci teorici e pratici per la costruzione di una base di alfabetizzazione ecologica. A partire da questo è possibile focalizzare il punto d'arrivo del cammino che si vuole realizzare insieme e come raggiungerlo.
  2. Immaginare il punto d'arrivo. E' il momento in cui sviluppare una visione chiara di ciò che uno stile di vita più sostenibile e soddisfacente significa per il cliente. Il processo di co-creazione messo in atto per creare una visione può essere importante quanto la visione stessa. E' importante riuscire a immaginarsi come si desidera essere alla fine del percorso. Che cosa il cliente vorrebbe sapere, a cosa vorrebbe dare valore e cosa vorrebbe essere in grado di fare?
  3. Fare un bilancio. In questa fase il cliente viene aiutato a condurre semplici verifiche della sostenibilità del suo stile di vita quotidiano e un'analisi delle conoscenze in suo possesso per inziare a cambiare. La sostenibilità è radicata in una profonda comprensione del luogo in cui si vive e quindi è utile iniziare proprio da questa conoscenza. Poi è importante analizzare l'impatto ambientale delle pratiche di vita quotidiana per stabilire le priorità e i criteri per misurare il successo del cambiamento intrapreso. Le verifiche possono coprire quasi tutto: l'uso di energia e di acqua; il "Km. 0" a tavola, i prodotti chimici utilizzati per la pulizia, le abitudini di acquisto, quelle di riciclaggio e gestione dei rifiuti, le modalità con cui ci si muove. Ci si può concentrare su un problema specifico o dare uno sguardo vasto a tutta una serie di questioni.
  4. Creare una strategia per passare dalla visione all'azione. La quotidianità è l'ambiente di apprendimento ottimale. Darsi obiettivi impegnativi che portano a cambiamenti sostanziali è importante, ma lo sono anche i risultati più immediati che permettono alle persone di sperimentare un successo. E' importante iniziare con un progetto di cambiamento realizzabile e non c'è bisogno di fare tutto in una volta. Quello che si vuole ottenere con questo percorso è l'acquisizione di consapevolezza e la definizione di strategie per realizzare in autonomia gli obiettivi di cambiamento.
  5. Riconoscere che il cambiamento può essere molto difficile. Da soli! Per questo è importante individuare un gruppo di persone, una comunità con cui condividere il proprio cammino di tras-form-azione.

Adottare nuove pratiche e utilizzare nuovi strumenti in compagnia rende il percorso molto più divertente e il problem solving creativo in gruppo aumenta la motivazione e può portare a soluzioni sorprendenti.

L'intelligenza ecologica, infatti, non risiede all'interno di un singolo individuo ma è intrinsecamente collettiva. I gruppi, come gli ecosistemi, prendono vita attraverso le reti di relazioni e si rivelano luoghi ideali per coltivare una nuova ed essenziale sensibilità ecologica.

Vuoi chiarimenti? SCRIVICI!

Ci vuoi conoscere per approfondire come potrebbe svolgersi un tuo percorso di Eco-personal coachingTM?

PRENOTA IL TUO INCONTRO GRATUITO