Blossom Academy


In inglese blossom, sinonimo di bloom (fiorire, sbocciare), viene usato quando si vuole dare maggiore risalto alla bellezza che l'atto del fiorire contiene e fa emergere.  Per questo abbiamo scelto di chiamare questo percorso 'Blossom academy'. Non si tratta, infatti, di una comune proposta di sviluppo personale, ma c'è qualcosa in più, di più bello, più profondo e sistemico, legato al 'diventare ciò che si è' già in potenza. Lo sviluppo è un processo connaturato alla vita. Per consentire, però, il dispiegarsi di tutte le possibilità e la piena realizzazione di sé, è necessario conoscere e valutare le proprie capacità e qualità, considerare i propri desideri e obiettivi e intraprendere azioni per manifestarsi come progetto di vita. Riconoscere i propri talenti e impiegarli facendoli 'fruttare', non in senso economico, naturalmente ma nel senso più pieno del 'dare frutti' attraverso una 'fioritura' personale, possibile solo con la cura di sé costante e appassionata. La filosofia è stata, per otto secoli – dalla Grecia antica alla Roma imperiale – riflessione e pratica della buona vita (techne tou biou). 
Le grandi scuole filosofiche e i più autorevoli pensatori si occupavano della conoscenza di sé (gnothi seauton) come pilastro della cura di sé (epimeleia heautou), a cui ogni uomo, giovane o anziano, dovrebbe dedicarsi tutta la vita.

Le esperienze formative che si fanno all'interno della famiglia, a scuola, ecc. ci aiutano a diventare adulti. Poi lo sviluppo personale come lo stiamo intendendo - quello che, in altre parole viene chiamato lifelong learning o apprendimento continuo - è il processo che, appunto, ci dovrebbe accompagnare tutta la vita per imparare quello che ci è utile e riflettere su quello che ci rende felici.

Spazi dell'anima ha come missione quella di offrire risorse per aiutare le persone a vivere bene e per questo Bottega filosofica  ha progettato una serie di laboratori per rispondere a una grande varietà di esigenze. Dal desiderio di prendersi cura delle proprie competenze di base a quello di interrogarsi  - in maniera più ampia e profonda e meno finalizzata - ad esempio sul senso della vita, sul rapporto che abbiamo con il denaro, su come cambiare per crescere.

I nostri laboratori non vogliono configurarsi come il mero trasferimento una somma di tecniche standardizzate quanto, piuttosto, adottando la modalità del group coaching, fornire occasioni e strumenti attraverso i quali ciascuno possa 'fiorire' e 'dare frutti' assecondando le proprie inclinazioni, con i propri ritmi e i propri tempi in un processo di cura e di curiosità per se stessi e per l'ambiente naturale e sociale in cui la persona, il soggetto, si muove costantemente e agisce. La metodologia proposta, il coching di gruppo a distanza, coniuga in maniera ottimale il lavoro individuale su di sé con la ricchezza del confronto e dell'apprendimento tra pari. Perché il movimento e l'agire di ciascun* possano darsi sempre in maniera personale, unica, riconoscendo e assecondando la propria vocazione e traendo, contemporaneamente, stimoli, forza e motivazione dal gruppo insieme al quale si sta facendo il proprio cammino di scoperta e di crescita.

Iscriviti a uno dei nostri laboratori, lasciati coinvolgere dalla meraviglia della scoperta di te e delle tue possibilità senza sentirti mai da solo.

 

Photo by Dulcineia Dias on Unsplash

E ora...

asseconda la tua curiosità, 

esplora tutti i laboratori che ti stanno aspettando!

 

stress

di: Myriam Ines Giangiacomo

Ho bisogno di trovare un momento di tregua per rilassarmi.

Ho il collo dolorante, i muscoli in tensione… e questo peso allo stomaco che non mi abbandona quasi mai".

valore

di: Myriam Ines Giangiacomo

"Non sono al posto giusto, non lo sono quasi mai. Non sono adatto a questo ruolo. Chiunque riuscirebbe a fare meglio di me. Sbaglio sempre.

Tutti ci riescono ed io no. Sono sempre un passo indietro".

obiettivi

di: Myriam Ines Giangiacomo

"Ho proprio un mare di idee, mi dicono che sono un sognatore. Mi dicono anche che non porto a termine mai niente.

Certo a volte non so da dove cominciare e altre volte mi sembra di perdermi per strada".

Più tempo al tuo tempo

di: Myriam Ines Giangiacomo

"Un’altra giornata finisce ed io non ho fatto neanche una delle cose che avevo previsto di fare per me, sempre a correre di qua e di là come una trottola. 

Mi chiedo come facciano le altre persone a trovare il tempo." 

conflitti

di: Myriam Ines Giangiacomo

"Non voglio mettere a repentaglio la relazione. 

Meglio mandare giù un boccone amaro che iniziare una guerra. Meglio che me ne stia zitta, altrimenti sai quante storie farebbe!?!

lavoro

di: Myriam Ines Giangiacomo

"La domenica sera già mi sale l’ansia per la settimana che ricomincia. 

Il mio lavoro è un peso che mi porto dietro da troppo tempo, ma a cambiare non ci penso neanche."

Associati per sostenere
la nostra visione

Basta un click